Menu 2

Quattro anni per 25 km. Così corre la linea 12 del metro di Città del Messico

contra

A meno di tre anni dall’inizio dei lavori, la linea 12 della metropolitana di Città del Messico (governata dal partito di centro-sinistra del PRD con il sindaco Marcelo Ebrard succeduto ad Andrés Manuel López Obrador) è in larga parte pronta e non si prevedono ritardi per l’inaugurazione prevista fin dall’inizio per aprile del 2012. Quattro anni esatti.

Nei cantieri 8.500 lavoratori si alternano 24 ore su 24 per completare un’opera che unirà Mixcoac e Tláhuac per 25.1 km attraverso 20 stazioni intermedie che correranno unendo l’est e l’ovest del Sud di una delle città più popolose del pianeta. Beneficiate saranno zone popolose e turistiche come Coyoacán, Xochimilco, Itzapalapa e faciliterà di molto l’accesso all’UNAM (l’ateneo con più studenti al mondo) dal sud-ovest della metropoli. Il costo iniziale previsto è di 800 milioni di Euro, 32 milioni al km.

Al momento di divenire operativa sarà la linea di metro più moderna dell’intero continente, completamente accessibile a portatori di handicap, con disponibilità di connessione Internet e con centinaia di installazioni commerciali nelle varie stazioni. Darà lavoro in modo permanente a 4.500 persone e trasporterà 450.000 passeggeri (530.000 stimati nel 2030) al giorno su 39 treni che, nelle ore di punta, transiteranno ogni due minuti. Più info qui.