Menu 2

  • Quello che resta del Messico

    Enrique Peña Nieto, con il tradizionale discorso alla nazione, giunge a metà del suo mandato di sei anni in Messico. Vi giunge nel momento peggiore ...

Lo Svimez, il Mezzogiorno e la crisi italiana

Parleremo un paio di giorni di Mezzogiorno che affonda, e poi andremo al mare o guarderemo repliche in Tivù, e in fondo anche l’annuale rapporto Svimez è una replica. Su La Stampa Gramellini sostiene che “se non si parla più… Continua

Cuba-USA, un altro passo avanti. E l’embargo?

Sono passati oltre sei mesi dalla storica dichiarazione congiunta di Barack Obama e Raúl Castro sulla normalizzazione delle relazioni tra USA e Cuba. La riapertura delle relazioni diplomatiche segue l’incontro di Panama tra i due dirigenti, una lunga serie di… Continua

Porto Rico: l’altro default (impossibile)

Il governatore dello Stato libero associato di Porto Rico (dal 1898 né USA né indipendente, 4 milioni di abitanti, 45% in povertà, il luogo “degli USA” con maggior disuguaglianza economica) ha dichiarato non rimborsabile l’astronomico debito di 72 miliardi di… Continua

E anche per la Grecia “pietà l’è morta”

Da Vittorio Zucconi in giù, in troppi fanno mostra di cinismo irridendo le file ai Bancomat in Grecia. Ricordo ancora con orrore l’aver assistito al corralito nel 2001 a Buenos Aires, quando i miei amici rischiavano di non poter comprare… Continua

Grecia: l’ideologia e l’illusione

Al tempo delle crisi del debito latinoamericane, l’impalcatura neoliberale era occultata dalla spada neocoloniale, dove autoritarismo, corruzione e rapina prevalevano sull’ideologia. In Grecia no. L’apparente orizzontalità tra pari di eurovertici, troika, BCE, FMI, tutti alieni rispetto alla vita dei cittadini… Continua
Informativa Cookie

Questo sito usa cookie per poter funzionare. Tra questi:

Per leggere l’informativa completa sulla privacy, clicca qui: Privacy Policy

ATTENZIONE: Se continui la navigazione accetti la Privacy Policy

×