Menu 2

Fidel Castro accusa Ahmedinejad di antisemitismo

fidel5copia580x382 580

L’ex presidente cubano Fidel Castro, in un’intervista concessa al settimanale statunitense “The Atlantic”, ha attaccato duramente il presidente iraniano Mahmoud Ahmedinejad intimandogli di “smettere di diffamare gli ebrei”.

Secondo Fidel è incomparabile la diffamazione patita dai musulmani rispetto a quella che da 2.000 anni subiscono gli ebrei e nessuna persecuzione è comparabile alla Shoah. Castro ha inoltre elogiato questi ultimi perché, “nonostante tutte le persecuzioni subite sono riusciti a conservarsi come cultura e come nazione”.

Fidel nell’intervista, da tempo preoccupato per la scalata bellica tra Israele ed Iran, oltre che ad Ahmedinejad, si è rivolto anche a Benjamin Netanyahu: “Israele, come il resto del mondo, può stare al sicuro solo se rinuncia al suo arsenale nucleare”.

Per Fidel Castro il disarmo simultaneo, pur se purtroppo non realistico a breve termine, è un obbiettivo degno per il quale lottare. Ha quindi invitato a riflettere sul fatto che si stia sottostimando la capacità dell’Iran di “fare danni” e che, il riferimento è alla crisi dei missili del 1962, il governo Obama potrebbe lasciarsi trascinare oltre le sue volontà in un conflitto nucleare.

La prima parte dell’intervista è qui.

, ,