Menu 2

Pronto, l’ho ammazzata…

telefono “Pronto Silvio? Ti devo raccontare una bella cosa. Ti ricordi di X? Beh, sono entrato in casa, l’ho violentata e poi l’ho ammazzata. Mettiti comodo che ti racconto tutti i dettagli”.

Negli Stati Uniti l’autore di una telefonata del genere finirebbe sulla sedia elettrica. Nell’Italia di Silvio Berlusconi da domani un’intercettazione come questa non potrà essere realizzata e comunque non varrà come prova ai fini processuali. Ma qualcuno sarà comunque condannato a cinque anni per questa telefonata.

Non sarà l’omicida ma il giudice che avrà ordinato l’intercettazione. Ben più del falso in bilancio e di molti altri reati considerati gravissimi. E all’assassino andrà un risarcimento per la privacy violata.

, ,