Menu 2

Ulteriori sviluppi del Caso Maiani (CNR, Ratzinger alla Sapienza): Gabriella Carlucci di Forza Italia insiste e si copre di ridicolo davanti al mondo

camper_carlucci Certi casi smettono di fare notizia. Ma magari devono ancora dare il meglio, le comiche finali. Molti ricorderanno il caso della mancata visita di Joseph Ratzinger all’Università di Roma La Sapienza e il linciaggio dei fisici, rei di aver firmato la lettera con la quale osavano dubitare dell’opportunità della visita stessa.

Parecchi di meno ricorderanno che Luciano Maiani, il più prestigioso dei fisici firmatari della lettera, appena nominato Presidente del CNR vide la sua nomina bloccata dal Senato (solo successivamente fu ratificata) proprio perché firmatario della lettera con un attacco senza precedenti alla libertà di espressione e alla laicità dello Stato. Lo documentammo qui.

I senatori delle destre in quel caso cercarono di bloccare la ratifica di Maiani al CNR con il seguente argomento: “nessuno mette in dubbio gli straordinari meriti scientifici di Maiani, ma la sua laicità non ci sta bene”. Qualcuno si spinse perfino a promettere che dopo le elezioni, con una maggioranza che sperano di segno clericale, la nomina di Maiani sarà revocata.

La cosa sembrava finita lì, ma non per Gabriella Carlucci, una soubrette televisiva scelta da Silvio Berlusconi per spettacolizzare la politica. La signora Carlucci -ditemi voi se la pagina di un parlamentare sul sito della Camera possa essere così– ha pensato bene di riprendere la polemica.

Stavolta lo fa per entrare -evidentemente mal consigliata- in un territorio a lei completamente ignoto, per contestare il valore scientifico di Maiani. Il prodotto dell’incursione dell’Onorevole Carlucci nella fisica delle particelle è un lungo carteggio che può essere letto per intero a questo link, ma che Giornalismo partecipativo vi riassume di seguito.

In maniera (come vedremo) gratuitamente diffamatoria la Carlucci inizia col diffondere una sua lettera inviata a Romano Prodi, nella quale sostiene che la collaborazione tra Maiani e il premio Nobel Sheldon Glashow, all’Università di Harward, che produsse uno dei contributi scientifici più importanti di Maiani, fosse stata sostanzialmente casuale e che Maiani non avesse “neanche capito” l’importante lavoro co-firmato con Glashow. L’imprudente Carlucci arriva a dare del “ridicolo” a Maiani e a sostenere che il premio Nobel Glashow si fosse successivamente opposto alla nomina di Maiani al CERN perché “manifestamente non aveva capito una teoria di cui era autore”. Non sfugge la malevola necessità di Carlucci di ridicolizzare Maiani e con lui tutti i suoi collaboratori. In questo l’attacco è concentrico, da Maiani, ai fisici romani, al CNR a tutta la ricerca scientifica italiana.

Sheldon Glashow prende una prima volta carta e penna e pesando le parole definisce “calunniosa” la lettera della Carlucci. Non solo -scrive- non ha mai messo in dubbio il valore scentifico di Maiani che definisce un luminare, ma “se c’è qualcosa -conclude il premio Nobel- che può danneggiare l’immagine del Suo Paese sono la volgarità e l’inganno di questi calunniosi tentativi di denigrare uno dei più esimi scienziati della Sua nazione”.

Piglia, incarta e porta a casa. Ce n’è abbastanza per rinculare a leccarsi le ferite. Per qualunque persona con un po’ di senno ma non per la Carlucci. Questa, come una bambinetta permalosa riscrive a Glashow rincarando, ahimè, sia l’inganno che la volgarità:

Caro Prof. Glashow,
Lei ha scritto al Presidente Prodi insultandomi brutalmente senza però andare alla sostanza delle cose. […] Se Maiani e i suoi amici sono, come Lei dice, luminari stellari stimatissimi in tutto il mondo, perché non hanno mai vinto il premio Nobel? […] Sperò mi risponderà senza insultarmi. E non dica bugie: potrei sorprenderLa.
Cordiali saluti. On. Gabriella Carlucci”.

E’ evidente a chiunque che con quella domanda imbecille e quel “non dica bugie” la Carlucci non si sta rivolgendo ad uno scienziato di fama mondiale ma al pubblico semianalfabeta di un talk-show. Se si farà dei nemici tra i fisici delle particelle, si farà più amici sbraitando contro quei parassiti dei fisici delle particelle romani. Il conto della serva per lei è positivo.

Con grande pazienza, Glashow riprende carta e penna e ribadisce: “non ho mai dubitato della statura del prof. Maiani come ricercatore superbo e di successo. Sono indignato giacche’ lei ha macchiato la mia reputazione con accuse false ed invidiose“. Quindi fa un elenco di grandi fisici che non hanno mai vinto il Nobel e chiosa: “L’Italia dovrebbe essere orgogliosa dell’eroismo di tanti suoi scienziati, invece di calunniarli“.

Chiarissimo professor Glashow, ha colto nel segno. Dall’ultimo precario su su fino al presidente del CNR, per fare ricerca scientifica in Italia ci vuole proprio eroismo. Purtroppo da tempo abbiamo smesso di essere il paese di Galileo Galilei per essere quello di Gabriella Carlucci.

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

16 Responses to Ulteriori sviluppi del Caso Maiani (CNR, Ratzinger alla Sapienza): Gabriella Carlucci di Forza Italia insiste e si copre di ridicolo davanti al mondo

  1. Annalisa Melandri 25 Feb 2008 at 15:43 #

    Ho paura di immaginare quello che ci aspetta ancora…

  2. Andras 25 Feb 2008 at 19:25 #

    C’è in atto un pericolosissimo ritorno al peggior passato, quello più becero ed oscurantista. Ogni conquista dell’illuminismo, della libertà, dell’intelligenza, della dignità umana sono giorno per giorno scientemente calpestati in nome dell’intolleranza, del fanatismo, della religione.
    Apriamo gli occhi: le donne dovranno tornare ad essere semplici macchine per fare figli, ogni loro volontà è irrilevante, saranno sante solo se vergini o madri, se morte di parto ancora meglio.
    Ogni libertà negata, ogni pensiero difforme da quello dettato dalla casta che si è autoeletta rappresentante di Dio in terra, bollato come eretico, sanzionato.
    Le grinfie del più oscuro medioevo ci attanagliano giorno per giorno sempre di più.
    L’estrema destra avanza sempre di più tra i giovani.
    Ho paura per il mio futuro e per quello dei miei figli.

  3. free-will 25 Feb 2008 at 19:52 #

    concordo con quanto espresso nell’articolo di Carotenuto. Purtroppo devo segnalare una svista nel raccontare della biografia della Carlucci, il cui sito ho appena visitato per pura curiosità. Non mi sembra riflettere la serietà doverosa per una parlamentare, mentre nella biografia ho scoperto che vanta ben due lauree:
    “Laureata in lingue e letterature straniere presso l’università di Roma, specializzazione inglese, tedesco e spagnolo, con votazione di 110 e lode e con una tesi in letteratura nordamericana degli anni ’30. Seconda laurea presso l’Università degli studi di Roma con una tesi sul restauro conservativo.
    Nel 1982 e 1983 è stata Lecturer of Italian Literature presso la U.C.L.A., università della California Los Angeles. Pubblicazione della tesi riguardante gli studi della letteratura nord americana.”

    Pur non simpatizzando con questa parlamentare e men che meno con quanto da lei promosso contro i nostri valorosi ricercatori e scienziati scrivo quanto sopra per dovere di cronaca.

  4. Franco Ricci 25 Feb 2008 at 23:09 #

    Ma sì, brava Carlucci, basta con tutte queste particelle; vogliamo due grossi partiti e poi magari una grosse coalition! E vai col camper!

  5. raffaele della rosa 26 Feb 2008 at 09:53 #

    Ehhhhhhhhh sì caro Gennaro, questa volta caro Gennaro, l’hai fatta proprio fori dal vaso….l’on Carlucci ” una soubrette televisiva” NON E’ STATA “scelta da Silvio Berlusconi per spettacolizzare la politica.” ma, come informa free-will, a causa della sua “seconda laurea presso l’Università degli studi di Roma con una tesi sul restauro conservativo.” con una tesi sul RESTAURO CONSERVATIVO, avete capito ?

  6. Beppe Bravi 26 Feb 2008 at 10:39 #

    Sono arrivato al livello che queste cose anzichè farmi arrabbiare mi fanno tristezza.

  7. Marco Drudi 26 Feb 2008 at 12:32 #

    ..non voglio nemmeno immaginare la faccia del prof Glashow quando si vede recapitare la risposta delle sig.ra Carlucci…io se fossi stato in lui el avrei chiesto come mai lei, laureata in restauro conservativo non aveva vinto il nobel.. 😀

  8. Beppe Bravi 26 Feb 2008 at 13:23 #

    ahahah Marco… fantastica!

  9. Leonardo R. Andino 27 Feb 2008 at 16:37 #

    cavoli, questo è troppo. In realtà, niente di nuovo… ma è comunque troppo.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Carlucci ovvero B.R.A. (Braccia Rubbate all’Agricoltura) « John John Lukich’s Weblog - 26 Feb 2008

    […] è talmente ridicola che parrebbe una bufala, ma a meno che il blog della signora non sia falso e tutti questi altri siano stati presi in giro c’è da mettersi le mani nei capelli e leggere […]

  2. xantology di antonio pagliaro» Blog Archive » oltre aldo biscardi - 1 Mar 2008

    […] Repubblica di oggi una strepitosa lettera di Gabriella Carlucci sul caso Maiani (cliccare l’immagine per aprire il file […]

  3. Gabriella Carlucci, sul caso Maiani, va "oltre Biscardi" | Giornalismo partecipativo - 1 Mar 2008

    […] Gabriella Carlucci, la soubrette prestata da Mediaset a Montecitorio, vuole l’ultima parola a tutti i costi sul caso di Luciano Maiani del quale abbiamo più volte riferito. […]

  4. Ulteriori sviluppi del caso Majani : Cabaret Bisanzio - 3 Mar 2008

    […] Majani: la Carlucci ribatte: “Come mai questo fisico Glasgow, se è così bravo, ha vinto solo un […]

  5. Scontri improbabili: Gabriella Carlucci contro il premio nobel per la Fisica Prof. Glashow « Alcamar - La terra degli uomini liberi - 4 Mar 2008

    […] Gabriella Carlucci contro il premio nobel per la Fisica Prof. Glashow Potete leggere qui e qui dell’assurdo scambio epistolare tra la nostra bellissima showgirl (oddio, non sia mai! […]

  6. Caso Luciano Maiani - Gabriella Carlucci, la poveretta continua a far ridere l’Italia | Giornalismo partecipativo - 9 Mar 2008

    […] ne avevamo parlato qui, poi qui e qui. Segnala presso: Tags: CNR, Gabriella Carlucci, Italia, Luciano Maiani, ricerca […]

  7. Dopo il compagno Straquadanio arriva la compagna Carlucci : Gennaro Carotenuto – Giornalismo partecipativo - 14 Mag 2012

    […] per ricordare che il fondo non l’abbiamo ancora toccato, di quando Carlucci si coprì di ridicolo di fronte al mondo nel vano tentativo di infamare il direttore del CNR Maiani arrivando a […]

Lascia un commento