Menu 2

Quello che mi fa impazzire

Quello che mi fa impazzire è che se l’ascaro dell’impero Alejandro Toledo viaggia in Medio Oriente va tutto bene, se ci va Hugo Chávez invece sono tutti preoccupatissimi. Quello che mi fa impazzire è che se Israele espelle un giornalista, questo era sicuramente un pessimo giornalista, mentre se un giornalista è espulso da Cuba questo è un “Reporter senza frontiere”, leso nel suo inviolabile diritto di informare.
Quello che mi fa impazzire, in un pianeta abitato da 5 miliardi di contadini quasi tutti poveri e senza terra, è che parlare di riforma agraria sia ritenuto “irresponsabile”. E che Lula non si sbrighi.
Quello che mi fa impazzire è trasformare poche decine di ascari a libro paga del governo degli Stati Uniti in “dissidenti”, svilendo così e ridicolizzando il dibattito necessario su democrazia e opposizione a Cuba.
Quello che mi fa impazzire è che Fabio di Celmo, italiano ammazzato a Cuba dal terrorismo dei buoni, sia un morto di serie B, che il suo assassino, Posada Carriles, sia considerato un combattente per la libertà e che il governo italiano non ne chieda l’estradizione.
Quello che mi fa impazzire è che il dibattito sul nucleare in Italia sia tra nuclearisti “responsabili” e antinuclearisti “irresponsabili”. Ma se è Hugo Chávez a volere costruire una centrale nucleare il dibattito si ribalta e i nuclearisti sono “pazzi irresponsabili” e quelli che vogliono impedire che il Venezuela si doti di quello che in Italia è il “sol dell’avvenire” ma per il Venezuela non va bene, questi sono invece i “seri e responsabili”.
Quello che mi fa impazzire è quanto mediocre, eterodiretta e irresponsabile sia la stampa di questo paese.

, , , , , , , , , , , , , ,