Menu 2

Otto marzo, Barbara Spinelli: “in Italia 7 vittime di femminicidi su 10 avevano già sporto denuncia”

Riproduco qui alcuni miei tweet di questa mattina (seguite l’account @GenCarotenuto) sugli interventi della giurista Barbara Spinelli e della filosofa Natascia Mattucci ad un seminario sull’applicazione del CEDAW (Convenzione per l’eliminazione di ogni discriminazione contro le donne) in Italia tenutosi presso l’Università di Macerata in occasione dell’8 marzo:

Barbara Spinelli: “l’Italia (tra l’altro) è inadempiente nell’applicazione di codici deontologici contro gli stereotipi sessisti”.

Barbara Spinelli: “in Italia 7 vittime di femminicidi su 10 avevano già sporto denuncia per violenze. Mancano centri antiviolenza”.

Barbara Spinelli: “noi giuristi democratici pubblichiamo rapporto in 10 punti sulle inadempienze italiani nell’applicazione Cedaw”.

Barbara Spinelli: “in Italia si è a lungo evitato che la convenzione Cedaw vincolasse le politiche per i diritti umani, il sessismo”

Natascia Mattucci: “rappresentazione esperienza delle donne eccezionali sottende incomunicabilità esperienza delle donne normali”

Natascia Mattucci: “l’uguaglianza deve essere immanente nelle relazioni sociali”.

,