Menu 2

Susana Villarán: nel caos una donna di sinistra sindaco di Lima?

susana

A tre giorni dalle elezioni ancora non si sa chi ha vinto le amministrative nella capitale del Perù, Lima, una moderna città di otto milioni di abitanti. Al di là dello scandalo di tale ritardo in testa c’è Susana Villarán, attivista sociale e militante di sinistra con una vita di battaglie civili. Sarebbe il primo sindaco progressista dopo quasi 30 anni. Ma Susana, con tre quarti dei voti scrutinati, uno stillicidio, ha solo il 38.47% dei voti contro il 37.64% di Lourdes Flores, conservatrice e candidata delle destre. È una differenza di meno di 30.000 voti. L’elezione è tuttora incertissima e contestatissima e si teme che la vittoria possa essere scippata a Susana all’ultimo respiro. Si battaglia comunque voto su voto anche se due dati politici sono già confermati: l’APRA del presidente Alan García sparisce dopo decenni dalle mappe elettorali della capitale e, per la prima volta nella storia, Lima avrà una donna sindaco.

Leggi tutto in esclusiva su Latinoamerica.

,