Menu 2

Alemanno disse: roma città chiusa e sicura. E gli stupratori si diedero tutti appuntamento nella capitale!

vedi anche qui

Da quando il sindaco di Roma Alemanno ha cominciato a parlare di sicurezza e ha annunciato innumerevoli volte, senza poi farlo realmente, che il comune si costituirà parte civile ai processi per stupro, pare che gli stupratori si siano dati appuntamento tutti nella capitale.

Hanno avuto così tanta paura e si sono sentiti così minacciati dalle iniziative securitarie che dovrebbero occuparsi di queste vicende che non hanno aspettato un solo minuto di più. Hanno preparato i bagagli e si sono diretti a Roma.

Oggi è successo di nuovo, dopo lo stupro di qualche giorno fa, quello di capodanno (gli stupratori restano tutt’ora ignoti), quello di Giovanna Reggiani e dopo tutta un’altra serie di aggressioni che avvengono soprattutto in famiglia.

Forse se ci si occupasse del problema in termini preventivi, di sensibilizzazione culturale e di educazione sessuale nelle scuole, nei posti di lavoro, ovunque. Forse se ci si occupasse del problema con dei corsi di autodifesa prima di arrivare al punto in cui si cerca solo di "punire" un colpevole. Forse se si smettesse di attribuire alle donne, per ragioni di decoro s’intende, la colpa di quello che gli succede quando mettono una minigonna, quando fumano in pubblico, quando hanno bevuto e ballano, quando passeggiano da sole dopo il tramonto…

Forse se si smettesse di usare le donne esclusivamente per motivi elettorali. Forse se si smettesse di togliere finanziamenti costringendo i centri antiviolenza a chiudere. Forse se le donne potessero avere una maggiore certezza del reddito per essere più libere. Forse, dico forse, se si desidesse di fare un po’ tutte queste cose allora le donne potrebbero stare un po’ più tranquille.

Aspettiamo con ansia di sapere quali provvedimenti il sindaco vorrà adottare sulla questione della violenza contro le donne. Dalla Carfagna ovviamente non aspettiamo niente. Lei è solo una comparsa.

Sarà una task force dotata di sottomarini e radar interspaziali? Ronde con intercettatori di peni eretti? Infiltrati nel mondo degli spacciatori di spermatozoi avariati? Microchip sottocutanei al bromuro per tenere molli gli affarini?

Come in una fiction: non vediamo l’ora di assistere alle prossime mirabolanti avventure del super sindaco munito di superpoteri.

Alema’, e mettiti una tutina da supereroe, però. Altrimenti non sei credibile.

—>>>A proposito di sicurezza e reddito. Domani (24 gennaio) a Roma c’e’ l’assemblea nazionale delle femministe su lavoro, precarietà, reddito.

da femminismo a sud

vedi anche qui

, , , , , , , ,