Menu 2

La questione Rom ai tempi delle elezioni – di Giorgia Rizzo

Durante la riunione del marzo 2008, il CERD (U.N. Commitee on the Elimination of all forms of Racial Discrimination) ha accolto le proposte mosse da alcune associazioni italiane pro-rom e antirazziste appoggiando le “preoccupazioni sui molti casi di discorsi pieni di odio razziale rivolti contro i Rom da parte di politici, e sul ruolo dei mass media nello spargere tali messaggi contro i Rom.

 

Il Comitato ha anche sottolineato la sua preoccupazione per i rapporti che riferiscono maltrattamenti verso i Rom, in particolare verso i Rom di origine rumena, eseguiti da agenti delle forze di polizia durante i raid nei campi Rom, tanto più in seguito all’emanazione del Decreto Legge 181/07 del novembre 2007 riguardante l’espulsione degli stranieri. (art. 5(b), la segregazione continua dei Rom e dei Sinti in campi nomadi; le ordinanze discriminanti e i segnali stradali che restringono la libertà di movimento dei Rom e dei Sinti in Italia). Infine il Comitato ha dato particolare rilievo al fatto che il Governo Italiano non ha riconosciuto i Rom ed i Sinti come minoranza e che non ha adottato una politica nazionale capace di migliorare la situazione di queste comunità in Italia”.

Leggi articolo

Di Giorgia Rizzo

,