Menu 2

Il Papa alla Sapienza sui giornali stranieri, giornali italiani e prese per il….

Dopo la violenta manipolazione mediatica subita dai “prof della Sapienza”, ecco un’altra bella beffa “made in Italy” da parte dei giornalisti.

Ieri Repubblica, stranamente, faceva notare, con molta discrezione comunque, come la notizia della “protesta al Papa” fosse stata snobbata dai principali quotidiani internazionali, che hanno dedicato alla notizia al massimo un trafiletto, se non addirittura un accenno nella pagina degli esteri, o addirittura nulla.

Così mentre i TG della Rai, cercando, e non trovando, inquadrature che facessero sembrare più grandi i titoli di tali trafiletti, ne parlavano in toni catastrofici, disegnando un’Italia mortificata dai giornali stranieri (vero, ma per la “monnezza” e non per La Sapienza), uno dei maggiori quotidiani del paese, il Corriere della Sera, sembra uscire con un articolo insolitamente corretto, dal titolo “Caso Sapienza: scarsa eco all’estero”, che illustrava come nei vari paese stranieri la notizia era stata trattata; il titolo è subito smentito dai toni dell’articolo, sarebbe strano il contrario, ma cosa gravissima, ai limiti della denuncia, è la parte riguardante il regno unito e il Guardian, del quale citano un articolo, e ne traducono una parte: “Secondo il Guardian, la controversia è «senza precedenti in un Paese dove normalmente non vengono mosse critiche alla Chiesa cattolica romana».”

L’articolo originale è facilmente rintracciabile all’interno del sito del giornale, ma non è altrettanto facile trovare la frase “tradotta”, poichè l’originale è “The controversy was unparalleled in a country where criticism of the Roman Catholic church is normally muted.”, il cui significato è totalmente opposto, l’esatta traduzione è:«La controversia è senza precedenti in un Paese dove le critiche mosse alla Chiesa cattolica romana vengono normalmente zittite».

, , , , ,