Menu 2

Sette miliardi di persone, per pietà, il giallo no!

bambiniLa demografia del pianeta è affare troppo serio per trattarlo in maniera così banale, paurosamente ignorante, totalmente antiscientista. Per il GR3 RAI delle 10.45 addirittura “è giallo”, sostenendo che sarebbe nata nelle Filippine ma che anche l’India rivendica. Beninteso, nell’Uttar Pradesh o nelle Filippine fanno come vogliono, magari la mamma ci guadagna qualche pacco di pannolini. Ma nessuna persona dotata di senno può pensare sia possibile o utile sapere esattamente nome e cognome della guagua (detto in onomatopeico cileno, perché mi va) e che le nazioni unite hanno scelto una data simbolo e ciao. Può essere competizione, ma chi parla di “giallo” è un deficiente patentato.

Quindi che dei giornalisti (ne fo uno ma si possono già fare moltissimi esempi) siano incapaci di differenziare tra una stima probabilistica e la cronaca rosa (non sarà stata invece la figlia di Carla Bruni?) e invece di intervistare un demografo o un esperto di politiche agrarie cancellino l’essenza della notizia per trasformarla in costume lanciandosi in una ridicola caccia al bambino numero 7.000.000.000 è rivoltante!

PS: secondo Population action chi scrive sarebbe l’abitante 3.444.243.922 della terra. In pratica la metà esatta sarebbe nata prima e la metà dopo. Vertigine…

PS2: Viva le bambine indiane. Ne hanno bisogno.

PS3: Il corrispondente dall’India della Rai, Agostino Mauriello, sa invece perfettamente di cosa si parla.