Menu 2

Cristina Carreño torna in Cile. E’ la prima vittima cilena del Plan Condor.

Cristina Carreño, la prima donna cilena detenuta e scomparsa a Buenos Aires nell’ambito di quella grande operazione del terrore che prese il nome di Operación Condor, e che coordinò negli anni 70/80 le dittature latinoamericane, torna nella sua terra, in Cile.

Torna dalla sua famiglia che l’ha cercata per 27 lunghi anni e che in questo momento si trova in Argentina per organizzare il viaggio di ritorno in patria.

Il corpo di Cristina arriverà da Buenos Aires in un volo speciale il 28 dicembre.

Il suo funerale verrà celebrato il giorno 30 presso il Memorial del Detenido Desaparecido presso il Cimitero Generale di Santiago del Cile.

Cristina quando scomparve aveva appena 33 anni.

Suo padre, comunista, operaio del salnitro, fu detenuto e torturato fino alla morte nel 1974.

Leggi tutto

, , ,