Menu 2

domande di fantascienza

(come se non fossimo in Italia, come se non ci fosse la Bossi-Fini, ecc. ecc.)

E se destinassero qualche bene confiscato alla mafia, o camorra, o ndrangheta, o sacra corona unita, per alloggiare qualche migliaio di schiavi dell’Est Europa o dell’Africa? In Sicilia, Campania, Calabria e Puglia, (e in Italia) si avrebbe in doppio risultato: ridurre le tensioni sociali, razziali, ecc. e migliorare le condizioni di vita di quei lavoratori, dare uno schiaffo alle mafie, che hanno accumulato quei beni sulla pelle di quella povera gente. E se fra i beni sequestrati ci fossero piantagioni di frutta o di ortaggi e si dessero in gestione a chi ci lavora da schiavo, con una qualche cooperativa tipo quelle di Libera in Sicilia?

, , , , , , , ,