Menu 2

Honduras: Osservatore brasiliano testimonia repressione al corteo pro-Zelaya

Simpatizzanti del presidente deposto di Honduras, Manuel Zelaya, e forze di sicurezza del paese sono tornate ad affrontarsi ieri durante un blocco stradale realizzato da manifestanti a nord della capitale Tegucigalpa.

Durante la violenta repressione era presente il brasiliano João Batista Gomes, rappresentante della CUT (Centrale Unica dei Lavoratori, il piú grande sindacato brasiliano) in una missione internazionale per la salvaguardia dei diritti umani, che ha conversato con la Folha per telefono.

Leggi di seguito i principali brani:

FOLHA – Come é stata la repressione dei manifestanti?

JOÃO BATISTA GOMES – Sono arrivato nel luogo del blocco stradale quando la polizia e l´esercito disperdevano tutta la gente. Durante il tragitto, nelle montagne, giá avevo incontrato persone che piangevano, con braccia rotte, con molti segni di aggressione. Quando sono arrivato ho visto molti fronti di conflitto. L´esercito sparava proiettili di gomma da un elicottero e la polizia usava gas lacrimogeni e colpiva con manganelli. Le informazioni che abbiamo sono che hanno arrestato molta gente e due persone colpite da armi da fuoco si trovano tra la vita e la morte.

FOLHA – É stato il giorno piú violento al quale ha assistito?

GOMES – Sto qui da martedí e avevo partecipato ad un corteo ieri (mercoledí), ma non c´erano state violenze. Credo che oggi (giovedí) sia stata piú forte a causa dello sciopero nazionale, dei settori di sanitá ed educazione, e perché la manifestazione di oggi ha mobilitato piú gente, cosí é venuta la repressione.

FOLHA – Che cosa sta facendo in Honduras?

GOMES – Rappresento la CUT in una missione internazionale di diritti umani che é stata organizzata da ONGs e sindacati per osservare quello che succede nel paese. Ci sono altri sei integranti di paesi latino-americani e europei.

FOLHA – Qual´é il lavoro della commissione?

GOMES – Stiamo riunendoci con le persone del Fronte di Resistenza al Golpe, con il movimento sindacale, con i deputati dell´opposizione che condannano il golpe e partecipiamo alle attivitá ed ai cortei.

Fonte: Folha de S.Paulo 31/07/2009 – 08h06
http://www1.folha.uol.com.br/folha/mundo/ult94u603019.shtml
Traduzione dal portoghese: Alessandro Vigilante

, , , , , ,