Menu 2

E’ necessario sconfiggere i fondamentalismi

Dopo la manifestazione, ancora più forte è in me la convinzione che l’unica strada da percorrere, che gli uomini di buona volontà, gli uomini dotati di intelligenza e raziocinio, gli uomini che hanno solo l’iteresse della convivenza pacifica fra uomini e che vivono del proprio lavoro, che per questi uomini, la strada è il chiedere con forza ed insistenza, la fine delle ostilità con il ritiro dell’esercito israeliano entro i confin del ’67, l’interposizione di forze internazionali che abbia forza ed autorevolezza, che possa ritirare tutte le armi in mano ai civili , coloni compresi. Che si chieda il divolvere del 5% del PIL di ogni paese occidentale, destinato alle forze armate, per aiuti al popolo palestinese destinati alla crescita ed alla ricostruzione delle città distrutte e per ricostruire il tessuto economico,sociale di quella popolazione, perchè con la fame e la miseria nessuan pace sarà mai possibile. Dopo questo ennesimo massacro, la spirale odio-violenza aumenterà ancora. Hamas ha perso sul piano tattico militare, ma questo era nel conto, era previsto nei suoi piani, ma ha vinto sul piano politico. Sul piano del consenso popolare e quindi sul piano politico ormai non ha più rivali. E’ visto come l’unica forza capace di controbbatere l’arroganza ed la violenza di israele. Con Hamas , volenti o nolenti si dovrà fare i conti e con Hamas si dovranno sedere al tavolo delle trattative. Il fondamentalismo ha vinto. Ha vinto , ed era proprio quello che Israele voleva. Israele voleva raggiungere due obbiettivi. L’uno quello militare, ribadire , se mai ce ne fosse stato bisogno , la supremazia militare sul campo e contemporaneamente uno tattico e cioè bloccare i sottopassaggi fra Gaza ed Egitto strade sottorranee per l’armamento delle forze di Hamas. Entrambi centrate pienamente. Inoltre ha voluto da un lato indebolire Hamas e contemporaneamente rendere lo stesso l’unico interlocutore. Prima di ogni bombardamento i civili palestinesi venivano avvertiti o tramite volantini o tramite telefonate. Vi stiamo bombardando per colpa di Hamas, Hamas è il responsabile del bombardamento. Rendendo così esplicito l’importanza di Hamas come unico punto di riferimento dei palestinesi. I palestinesi sanno che nessuna forza politica è riconosciuta dagli israeliani se non Hamas. E’ questo è l’altro punto che israele voleva raggiungere. Oggi Hamas, che un tempo era finanziato dagli israeliani nella sua lotta contro Arafat ed al Fatah, oggi è fondamentale per israele. Come baluardo per la lotta contro l’islamismo ed il terrorismo in quella zona del mondo, questo governo israeliano è fondamentale, è l’unico capace di tenere a freno questo nemico per il mondo occidentale. Ecco perchè , l’unica strada per raggiungere la pace, è sconfiggere entrambi i fanatismi quello del governo israeliano e quello di Hamas.

, , , , , , ,