Menu 2

Un’Europa secolarizzata chiede pace e diritti umani

L’Unione Europea dovrebbe fondarsi su diritti umani, pace e democrazia, mentre il ruolo della religione è ormai trascurabile.

Questo il responso del nuovo Eurobarometro, l’indagine condotta periodicamente per conto della Commissione Europea tra le popolazioni degli Stati aderenti all’UE.

Le rilevazioni sono state effettuate tra il marzo e il maggio scorsi su un campione di cittadini di età superiore ai 15 anni residenti nei 27 Paesi dell’Unione. Agli intervistati è stato sottoposto un questionario attraverso cui scegliere i tre valori preminenti nella propria sfera personale e i tre più rappresentativi delle istituzioni europee.
Dodici le opzioni a disposizione: ruolo della legge, rispetto della vita umana, diritti umani, libertà individuale, democrazia, pace, uguaglianza, solidarietà, tolleranza, religione, autorealizzazione e rispetto delle altre culture.

Tra i valori personali (pagina 16 del rapporto), i risultati vedono al primo posto la pace col 45% delle preferenze, seguita da diritti umani (42%) e rispetto della vita umana (41%), mentre nessuna delle altre risposte arriva al 30%.
Rilevanti differenze si riscontrano sui valori fondanti dell’Europa unita (pag. 23). In questo caso vincono i diritti umani (37%), poi pace (35%) e democrazia (che passa dal 27 al 34%).
Si riduce fortemente la percentuale di chi predilige rispetto della vita umana (da 41 a 14%) e libertà individuale (da 21 a 11%). Di contro sale dal penultimo al quinto posto il rispetto per le altre culture (da 9 a 17%).

E l’Italia? I nostri connazionali si distinguono per preferenze nettamente più basse della media europea proprio sui temi prediletti altrove, su tutti pace e democrazia. Sembrano invece avere molto a cuore il rispetto della vita umana e quello della legge (probabilmente da parte degli altri).

Ma il dato più interessante a livello europeo è l’ultimo posto a cui è relegata la religione, in entrambe le categorie (7 e 3%). Percentuale che addirittura si abbassa tra gli italiani (5 e 2%).
Una risposta inequivocabile a chi chiedeva a gran voce un riferimento alle radici cristiane nella Costituzione europea.
E un dato che dovrebbe far riflettere il Vaticano sulle sue continue ingerenze nella vita politica del nostro paese, come quelle che negli ultimi giorni hanno bloccato l’esecuzione della sentenza della Cassazione su Eluana Englaro e l’introduzione della pillola abortiva Ru486.

Pubblicato anche su cogitabondo.net

, , , , , , , , , ,

One Response to Un’Europa secolarizzata chiede pace e diritti umani

  1. robipiede 23 Dic 2008 at 15:03 #

    Da notare come quest’indagine Eurobarometro 2008 sia passata molto superficialmente nei notiziari italiani, Vaticano dipendenti, con la paura forse che potesse accadere come nel sondaggio Tg1 sul caso Englaro…eppure negli anni scorsi i risultati di Eurobarometro erano sempre annunciati con squillo di tromba…neanche una trombetta quest’anno!

Lascia un commento