Menu 2

Falsi incidenti?

Oliviero Beha qualche giorno fa, dal tg3, dove spesso commenta intelligentemente i fatti sportivi e tutto ciò che “gira” intorno al mondo dello sport, in merito alla vicenda che ha coinvolto alcuni tifosi napoletani nella prima di campionato parlava di una vera e propria bufala… Oggi su “la Repubblica” leggo : “…ma i sostenitori napoletani ormai sono stati messi al bando, ghettizzati. Un atteggiamento che sfiora ormai il razzismo. Niente trasferte per loro e nemmeno la possibilità per i tanti tifosi del Napoli che vivono e lavorano magari da decine di anni a Milano, Roma o Torino di poter vedere dal vivo la loro squadra, prima in classifica. Un problema che non interessa a nessuno: né ad Aurelio De Laurentiis, tantomeno al questore di Napoli, Antonino Puglisi.

La procura di Napoli non ha preso alcun provvedimento per gli incidenti (incidenti?) successi sul treno Intercity Modigliani diretto a Roma il 31 agosto. E sono passati già due mesi. Il ministro Maroni – forse mal consigliato dal suo staff – aveva parlato di 800 pregiudicati sul treno, di associazione per delinquere, di gente “contigua” con la camorra, eccetera. Silenzio e mistero…..”.

L’ articolo prosegue con altre analisi interessanti ma devo prendere atto che, sempre in merito alla vicenda dei tifosi napoletani, qualcun altro, tempo addietro, aveva già chiaramente denunciato una distorsione dei fatti…. Ci sarà qualcuno che chiederà scusa per le menzogne raccontate? Dubito…

, , , , , ,