Menu 2

Parma antifascista ed antirazzista a fianco di Emanuel

Dalle 19 di questa sera 1 Ottobre è in corso una manifestazione antirazzista di fronte al Teatro Regio di Parma in occasione della serata inaugurale del Festival Verdi.

Striscioni e slogan chiedono le dimissioni dell’assessore-sceriffo Costantino Monteverdi.

Già da questa mattina scritte e manifesti antirazzisti ed antifascisti tappezzavano i muri della città.

Ieri avevo notato con indignazione come il comunicato di condanna degli avvenimenti emesso dalla CGIL parmigiana non avesse espresso in primo luogo solidarietà alla vittima e non le avesse chiesto scusa, a nome di tutti quelli che pur antirazzisti, non sappiamo far molto per impedire quanto accade.

E’ con il cuore più aperto alla speranza che riporto gli ultimi due capoversi di una lettera pubblica di Antonio Mattioli Segretario Nazionale Flai Cgil al Sindaco di Parma di cui voglio trascrivere gli ultimi due capoversi, la cui chiarezza va presa ad esempio.

“Signor Sindaco, sicurezza vuol dire garantire la convivenza civile, l’integrazione, il rispetto delleregole per tutti, la solidarietà, la libertà……si dia da fare perché sino ad oggi pare che i “suoi”non l’abbiano ancora capito.

Io, cittadino di Parma, non voglio essere confuso con la merda xenofoba e razzista e Lei ha il Emanueldovere di rispettare la storia di una città medaglia d’oro della Resistenza che ha combattuto il fascismo, la xenofobia ed il razzismo. Sto con Emmanuel, senza dubbio e Lei lo deve sapere.”

, , , , ,