Menu 2

Ramadan e Rosh ha Shanà

Forse il mondo che mi appare non è realtà condivisibile. Forse la realtà non esiste e ognuno vive la sua limitatezza come in un guscio protettivo. Condivido la speranza del mondo islamico e partecipo alla sua unione con il Divino e quindi la gioia intrinseca di questo momento. Questo a mio modesto parere non può e non deve oscurare la sofferenza che i Popoli islamici stanno vivendo e combattendo.

Ancora una volta la Religione diventa oppio e le istituzioni internazionali riconfermano l’ipocrisia. Forse la mia concezione del Cristianesimo ed il messaggio che Gesù ci ha donato sono differenti dall’amore fraterno, dalla giustizia e la fine della povertà materiale e spirituale? Il terzo millenno si è forse aperto sotto i raggi di un sole benevolo e una Terra (Gaia) festosa e armoniosa? Il nuovo anno ebraico cosa ci propone come prospettive d’Amore e Pace? L’O.N.U. ha forse l’etica e la morale di chi può proporre un Giusto come Ghandi? Quali strutture internazionali possono avvicinarsi ad un programma pacificatore e non violento? Nessuno vede ed ode lo strazio di bambini innocenti, di madri in lacrime, di combattenti nel sangue versato su un terreno ormai sterile e torturato? Perché non festeggiare la guerra e il sopruso se li chiamiamo Pace e Democrazia?

Dove si è celato il nostro valore più importante per la nostra evoluzione? Sto parlando del linguaggio e la sua funzione culturale ed educativa. Come può trasmettere cultura la menzogna elevata a sistema? Quale seno può donare nutrimento e calore nella disperazione e nella miseria? Popoli interi sono vittime di barbarie e condizioni prodotte dalla razza bianca, da una concezione razzista e al limite della follia e da una presunzione di verità. Una cultura egemone sfida la diversità, annebbia la mente, distrugge e vive del suo operato satanico e malvagio. Una scienza asservita al potere intravvede una specie umana ibrida e tecnologicamente modificata, mentre armi batterilogiche uccidono ogni forma vivente e riducono la possibilità di una evoluzione umana compatibile con il Pianeta e l’Universo nel suo insieme. Animali trasformati geneticamente sviluppano menti umane e nano teconologie superano la barriera ematoencefalica con risultati imprevedibili e mostruosi.

Una catastrofe economica si sta abbattendo sulle nostre teste ottuse e catatoniche, una militarizzazione dei territori, sia nazionali sia mondiali, sarà forse terza guerra gondiale, una globalizzazione sarà totalitarismo assoluto e controllato, mentre un parlamento mondiale delle religioni nasce e sviluppa il suo potere in attesa della realizzazione del governo mondiale. Manifestazioni oscene parlano di memoria e di famiglia o aborto, mentre il lavoro ormai mito e vita solitaria non può che disunire e distruggere la psiche. Pensate quante persone sono impegnate in movimenti religiosi e quanti movimenti religiosi esistono; poi vergognatevi di essere considerati figli di un dio ed esseri pensanti. Certo il problema è l’aborto, la pena di morte, la tortura obbligata dalla tecnologia, la famiglia e che altro? Vergognatevi di nuovo e per carità evitate di pentirvi tra le mura di qualsiasi tempio. Si può bestemmiare in molti modi e questo sarebbe il più squallido.

Credenti di ogni Fede, donne e uomini di ogni nazione, razza umana di ogni dove, fatevi un esame di coscienza, ammesso ne abbiate una, poi unite le forze e ribellatevi. Alla Ghandi se volete, alla Che, se preferite, opure inventatevi la vita e la gioia da recuperare, ma per carità reagite e finitela di essere merce o pecore per ogni clero avido, sadico, ipocrita, satanico e perverso.

Stanno creando l’Europa che vi trasformerà in burattini e schiavi impotenti, ma continuate imperterriti a votare il vostro beniamino e pregare il vostro Dio. Sperate solo che non esista un giudizio divino, perché sareste maledetti in eterno.

Buon Ramadan e buon Anno a chi ha compreso e apprezzato il mio sforzo che è Amore e paura che non confesserei neppure a mia madre se fosse ancora viva.

Renzo Coletti.

, , , , , , , , , , ,