Menu 2

Google irrompe nel mercato dei browser. Arriva Chrome e sfida Firefox e Internet Explorer

008039-chrome21Si scarica da qui, notizia bomba nel mondo di Internet e qui c’è il fumetto che la illustra.

(AGI/REUTERS) – New York, 2 set. – Google lancia la sfida a Microsoft e mette da oggi sul mercato in 100 paesi un nuovo browser chiamato ‘Google Chrome’.

Il programma e’ gratuito e disponibile nella versione ‘beta’, ovvero di prova, e dunque modificabile grazie anche al contributo degli utenti.

Si tratta di un vero e proprio smacco nei confronti di Microsoft e l’obiettivo di Google e’ insidiare il primato del colosso di Seattle nel settore dei programmi legati al collegamento a Internet.

Google Chrome e’ realizzato per rendere piu’ semplice e veloce la navigazione online dopo un lavoro di ricerca e realizzazione di circa due anni. Un progetto divenuto piu’ complesso da quando Microsoft ha lanciato Internet Explorer 7.
  La conferma della nuova mossa del colosso di Mountain View e’ arrivata dopo che alcuni dettagli dell’operazione erano arrivati erroneamente al sito Blogoscoped.com sotto forma di tavole disegnate dal fumettista Scott McCloud. Da li’ i dati top secret erano rimbalzati nei vari blog dedicati al settore costringendo Google ad annunciare ufficialmente il lancio del nuovo prodotto. Google, che sta lavorando anche a una versione adatta per Apple Macintosh e Linux, ha spiegato che i suoi ingegneri hanno lavorato prendendo spunto da una varieta’ di progetti ‘open source’, incluso l’Apple Inc’s WebKit e il Mozilla Firefox, con l’obiettivo di realizzare quanti piu’ software aperti ad altri sviluppatori che possono modificarlo e ampliarlo. “Abbiamo capito che il Web e’ passato da piu’ pagine di testo a una ricca interazione di applicazioni e per questo e’ necessario ripensare completamente al ruolo del browser”, ha spiegato il vice presidente della Direzione prodotti di Google, Sindar Pichai. Il programma ‘Chrome’ ha tra le principali caratteristiche quella di caricare le pagine piu’ velocemente e con una maggiore sicurezza e include anche un nuovo motore che permette di scaricare il codice JavaScript, che abbondera’ nelle future applicazioni web non ancora inventate. Il nuovo browser ha anche un nuovo aspetto: rendera’ possibile la navigazione “in incognito”, consentendo all’utente di non lasciare alcuna traccia di se’ nella rete. (AGI)

Leggi di più su Zeusnews, da Luca de Biase e probabilmente ovunque in rete.

, , , , , , , ,