Menu 2

Porto Rico: l’altro default (impossibile)

Grecia-Puerto-Rico

Il governatore dello Stato libero associato di Porto Rico (dal 1898 né USA né indipendente, 4 milioni di abitanti, 45% in povertà, il luogo “degli USA” con maggior disuguaglianza economica) ha dichiarato non rimborsabile l’astronomico debito di 72 miliardi di dollari che grava sull’isola. Un default di fatto. Anche secondo l’FMI il peso del debito dell’isola “è insostenibile”, ma la legislazione federale USA non prevede la possibilità di bancarotta.

Letteralmente, salvo che non uscendo da una logica neoliberale e coloniale, non si sa cosa fare. E se gli USA decidessero di considerare Porto Rico parte di sé – o di lasciarlo andare verso la Patria grande latinoamericana – e considerare il debito della semi-colonia come parte del proprio bilancio federale, perché l’Europa non potrebbe fare lo stesso con la Grecia?

, , ,

No comments yet.

Lascia un commento