Menu 2

I latinoamericani, secondo Gallup, sono il popolo che guarda al futuro con più ottimismo, italiani male

Secondo un sondaggio Gallup, tra i primi dieci popoli che guardano al futuro con ottimismo, ben otto sono di paesi latinoamericani. Al primo posto in assoluto , con un indice di ottimismo di 85 punti su 100, vi sono i panamensi (appena novantesimi nella classifica del PIL), seguiti con valori analoghi dagli abitanti di Paraguay, El Salvador e Venezuela. Quindi c’è Trinidad e Tobago. Solo sesta arriva la Tailandia. Nei primi dieci troviamo infine Guatemala, Filippine, Ecuador e Costarica.

«Hai dormito bene? Hai sorriso o riso ieri? Hai imparato qualcosa di interessante? Ti sei divertito?» Queste alcune delle domande alle quali hanno risposto gli interessati della ricerca condotta su 150.000 persone in 148 paesi. Molte persone sostengono di essere state bene il giorno prima, fino ai quattro quinti, ma appena il 43% ritiene di aver appreso qualcosa d’interessante.

All’estremo opposto troviamo la ricchissima Singapore (quinta al mondo per ricchezza pro-capite) con appena il 46% di ottimisti. Nei dieci (14 con gli ex-equo) più pessimisti troviamo sia Iraq che Afghanistan, ben sette paesi ex-socialisti e Haiti con valori sotto il 55%. L’Italia? Appena sopra la depressione, in zona retrocessione, col 65%. I primi europei sono gli olandesi con l’80% mentre gli Stati Uniti sono al 76%. Nella parte statunitense dello studio si capirebbe che la ricchezza non fa la felicità, ma solo fino ad un certo punto. Quelli che guadagnano almeno 75.000 $ sono più ottimisti di quelli che guadagnano meno ma oltre quella cifra non si notano apprezzabili differenze.

Più dati qui.