Menu 2

Il processo al Piano Condor e lo spettro dell’ "obediencia debida"

pinochet12 “Ho solo obbedito agli ordini” ha detto nell’interrogatorio di garanzia ieri a Regina Coeli, Jorge Troccoli. Il marinaio uruguayano, arrestato il 24 dicembre a Marina di Camerota, in provincia di Salerno, è al momento l’unico detenuto dei 140 militari latinoamericani ricercati dall’Interpol per quello che potrebbe essere il più grande processo al mondo contro il Piano Condor, l’organizzazione terroristica internazionale creola, ma orchestrata da Washington come evidenziano anche le carte del processo, che negli anni ’70 ha realizzato migliaia di sequestri e sparizioni di persone nel Cono Sud dell’America latina.

Jorge Troccoli (a questo link la sua storia per l’articolo scritto per il Manifesto di ieri) sa benissimo di avere usato lo stesso insultante argomento di Eric Priebke per giustificare il massacro delle Fosse Ardeatine: “Ho eseguito ordini”, che è lo stesso insultante argomento che da sempre viene apposto, e spesso fa giurisprudenza e sancisce assoluzioni, per giustificare dietro la gerarchia tutti i crimini che il militarismo, sotto ogni regime e bandiera, ha compiuto nella storia dell’umanità.

Scritto in esclusiva per Latinoamerica. Leggi tutto

, , , , , , ,