- Gennaro Carotenuto - http://www.gennarocarotenuto.it -

Ecuador, è colpo di stato!

images [1] POST AGGIORNATO CONTINUAMENTE (clicca per refresh [2]) e anche in http://twitter.com/#!/GenCarotenuto/ [3]

1.49 (commento) Con lo stato d’emergenza proclamato da ore, se nell’ospedale è comprensibile che l’esercito non intervenga, com’è possibile che questo non eviti l’assalto a Ecuador TV?

1.47 Un gruppo golpista sta assaltando in questi momenti la televisione pubblica Ecuador TV. Che dice la SIP? E RSF?

1.30 Ministro della difesa Ecuador. Non possiamo più escludere il blitz militare per salvare la vita del presidente.

1.27 Dopo otto ore CNN ammette che Correa è sequestrato. Adesso manca solo El País di Madrid e qualche mediuccio italiano.

0.54 Secondo Jean Guy Allard a partire dal 2008, ma con precedenti di decenni, la CIA avrebbe penetrato la polizia ecuadoriana e a partire da quell’anno ci sono state ripetute denunce di corruzione di poliziotti ecuadoriani da parte della CIA.

0.44 Lenin Moreno, vicepresidente della Repubblica dell’Ecuador denuncia che c’è un tentativo di assalto alla sede centrale di Alianza País, il partito di Correa, nel centro di Quito.

0.36 Confermato un morto per mano di un poliziotto tra i manifestanti giunti a solidarizzare e liberale il presidente Correa.

0.26 La polizia starebbe occupando case intorno all’ospedale e predisponendosi a resistere continuando il sequestro del presidente Correa per la notte.

0.16 (1/10) Violenza golpista in Ecuador, intervista esclusiva da Quito per Giornalismo partecipativo [4]

23.55 Vittorio Zambardino su Giornalismo partecipativo [5].

22.35 L’ambasciatrice statunitense alla OEA appoggia il governo Correa e condanna la violazione dell’ordine istituzionale in Ecuador.

22.31 Evo Morales (in viaggio verso Buenos Aires): “è un golpe contro l’integrazione latinoamericana e un golpe contro Unasur con l’appoggio degli Stati Uniti”.

22.23 Il vicepresidente dell’Ecuador Lenin Moreno: la cittadinanza sta andando a liberare il presidente ma la repressione golpista è sempre più dura.

22.19 Stato maggiore esercito ecuadoriano si dichiara leale con il governo Correa ma la situazione del presidente sequestrato dalla polizia è sempre più grave.

22.17 I presidenti democratici latinoamericani sono in viaggio verso Buenos Aires dove questa notte stessa si riunirà UNASUR per discutere di come arginare il golpe in Ecuador.

22.11 Golpista Lucio Gutiérrez: “Correa è difeso da guardie del corpo cubane e venezuelane”.

21.57 Presidente Hugo Chávez: “Ho parlato con Rafael Correa e mi ha confermato di essere sequestrato dalla polizia e di essere disposto a morire”.

21.43 Governo del Brasile: “totale appoggio  al Presidente Rafael Correa e alle istituzioni democratiche equadoriane. auspichiamo  risposta ferma e coordinata del Mercosur, Unasur e OSA”

21.40 Anche i governi di destra di Cile, Perù, Colombia, condannano energicamente il golpe in Ecuador.21.37 Iniziata a New York la riunione straordinaria dell’Organizzazione degli Stati Americani contro il golpe in Ecuador.

21.32 Continuano i lanci massicci di lacrimogeni che impediscono la liberazione di Correa ma sono segnalati anche scontri tra poliziotti leali e golpisti.

21.13 L’esercito ecuadoriano sarebbe leale a Correa ma la polizia impedisce il riscatto del presidente la vita del quale è a rischio.

21.07 Fitto lancio di lacrimogeni impedisce al popolo di avvicinarsi all’ospedale militare dove è sequestrato il Presidente Correa.

21.00 Prima dichiarazione del golpista e uomo della CIA, Lucio Gutiérrez: la fine della tirannia di Correa e vicina. Segnalati lanci intensi di lacrimogeni sulla folla che tenta di liberare Rafael Correa.

Solidarietà con l’Ecuador, solidarietà con l’America latina di fronte al nuovo golpe.

AGGIORNAMENTI PRECEDENTI [6]