Menu 2

Brevi-ario latinoamericano 10 – Hillary Clinton: Messico come la Colombia, Uribe contestato a Georgetown, scuole occupate a Buenos Aires

estudarg In questo numero: Hillary Clinton: Messico come la Colombia, Uribe contestato a Georgetown, scuole occupate (foto) a Buenos Aires, processo a genocidi in Guatemala, blackout in mezzo centroamerica, l’hub a Manta non decolla, il caso di William Parra di Telesur, l’opposizione cilena con i mapuche, integrazione tra Argentina e Brasile, il vizietto perduto di Jaime Bayly.

SCUOLE OCCUPATE A BUENOS AIRES – Decine di scuole sono da giorni occupate a Buenos Aires contro il governo di destra della città presieduto da Mauricio Macri dal quale le scuole dipendono. Chiedono manutenzione per le sedi che cadono a pezzi, borse di studio per gli studenti e l’uscita dal neoliberismo nell’educazione. Dei 35 milioni di pesos (una dozzina di milioni di Euro) a bilancio per migliorare le infrastrutture Macri ne ha fatti sparire 25.

BLACK OUT CENTROAMERICA – Stanotte un fulmine ha lasciato al buio per più di tre ore l’Honduras, il Salvador e parte del Nicaragua. Integrazione della fragilità d’infrastrutture.

WILLIAM PARRA – Il corrispondente di Telesur in Colombia William Parra, accusato di terrorismo e attualmente rifugiato in Venezuela è disposto a consegnarsi alle autorità colombiane se queste saranno in grado di mostrare una sola prova delle accuse a lui rivolte. "Ho lavorato per la Reuters, per Caracol e per il presidente Pastrana ma i miei guai sono iniziati solo quando sono passato a Telesur".

UN HUB A MANTA – Nelle intenzioni del presidente ecuadoriano Rafael Correa, al momento in Corea del Sud, l’ex base statunitense doveva trasformarsi nel grande hub continentale per i voli tra America Latina ed Asia. Tuttavia finora nessuna impresa o consorzio aeronautico asiatico è davvero interessato agli enormi lavori necessari.

IL PROFESSOR ÁLVARO URIBE CONTESTATO – L’ex presidente colombiano Álvaro Uribe, in attesa di qualche prestigioso incarico internazionale, ha debuttato tra le proteste di colleghi e studenti come professore presso la prestigiosa Georgetown University di Washington. Nella sua prima lezione más de lo mismo: critiche a Hugo Chávez e difesa del neoliberismo.

GIUSTIZIA IN GUATEMALA – Tre militari saranno processati per la strage di 252 persone perpetrata a Dos Erres, nel Petén, nel dicembre 1982 durante il governo di Efraín Ríos Montt. E’ una breccia nel contesto di pressoché totale impunità per il genocidio guatemalteco di almeno 200.000 persone.

OPPOSIZIONE CON I MAPUCHE – Quattro deputati dell’opposizione hanno iniziato uno sciopero della fame in solidarietà con i prigionieri politici mapuche a loro volta in sciopero da 60 giorni. Il governo di Sebastián Piñera mercoledì ha attaccato gli scioperanti: "è uno strumento illegittimo in uno stato di diritto". Commento: Hanno governato per 20 anni. Non hanno mai cambiato le leggi pinochetiste e represso sempre i mapuche e adesso si mettono in sciopero della fame in solidarietà? Ipocriti (gc).

HILLARY CLINTON – Dopo che Colin Powell aveva definito il Messico uno "stato fallito" è la volta del segretario di Stato Hillary Clinton definirlo "come la Colombia di 20 anni fa". Al di là di alcune smentite sta arrivando un "Plan Messico" usando la narco guerra civile per ricolonizzare il paese? Intanto il prossimo 16 settembre, nel bicentenario dell’indipendenza, truppe statunitensi sfileranno nella capitale a 163 dall’occupazione del 1847.

UNIVERSITA’ – Nessuna università latinoamericana tra le prime 200 del World University Rankings 2010. A questo link la lista.

INTEGRAZIONE – Entro l’anno i governi brasiliano e argentino finanzieranno con 200 milioni di dollari un piano perché le piccole e medie imprese dei due paesi creino "joint ventures" integrando meglio le produzioni dei due paesi.

VIZIETTI – Il precandidato presidenziale peruviano, il giornalista e scrittore omosessuale Jaime Bayly, che si definisce un "liberale di sinistra" e che nei sondaggi viaggia tra il 5 e l’8%, ha annunciato che non è più gay, che ha una fidanzata, che questa è incinta e che il figlio nascerà in piena campagna elettorale.

, , , , , , , , , , ,