Menu 2

Merchandising: brutto gobbo riprenditi la cartella

quagliarella Sta creando problemi ai cartolai napoletani la cessione ai gobbi del calciatore Fabio Quagliarella.

Secondo Gianfranco Lieto, presidente dell’associazione librai di Napoletani, a fine luglio i cartolai napoletani furono inondati da decine di migliaia di cartelle, zainetti, astucci, portapastelli, quaderni e altro ancora distribuiti dalla ‘Nemesi 2000’, società licenziataria del Napoli, firmate “27, Fabio Quagliarella” con i colori azzurri.

Migliaia di bambini napoletani che le avevano acquistate con entusiasmo appena nelle scorse settimane da venerdì si stanno presentando dai cartolai per restituire le cartelle che si sono rivelate a scadenza brevissima. I cartolai si trovano così nei guai. La richiesta dei bambini di sostituzione della merce è del tutto ragionevole ma se la “Nemesi 2000” non eccepisce nulla nel farsi restituire l’ancora invenduto il problema sorge con quanto venduto appena pochi giorni fa.

Quagliarella che non ti sei vergognato di dichiararti soddisfatto nel vestire i colori dei gobbi, come la mettiamo con migliaia di bambini napoletani che ti hanno riempito d’oro comprando la cartella col tuo nome solo l’altro giorno?