Menu 2

Perù: Anniversario Bagua- Comunicato stampa e dossier informativo della Piattaforma Europa Perù- PEP

Comunicato stampa

PEP- PLATAFORMA EUROPA PERU’

I Popoli indigeni rispettati però l’Amazzonia a rischio?

Un anno fa, il 5 giugno del 2009, il Perù e il mondo intero si sono inorriditi per il peggiore episodio di violenza che il paese ha conosciuto dalla fine del conflitto armato. Morirono 33 persone tra poliziotti e civili e altre 82 persone risultarono ferite durante lo sgombero forzato di migliaia di indigeni che avevano bloccato per quasi due mesi una delle principali strade dell’Amazzonia nei pressi di Bagua. I popoli indigeni peruviani avevano ricorso a questa protesta perché minacciati da un pacchetto di decreti legislativi emesso dal governo e per la crescente presenza di imprese petrolifere che attentano ai loro territori e vite. A partire da quella data il governo peruviano non poteva continuare ad adottare decisioni sulle politiche economiche che hanno un impatto sulla vita della popolazione indigena senza che questa sia consultata.

Negli ultimi due decenni e con più forza negli ultimi anni, le concessioni minerarie e petrolifere si sono espanse significativamente, arrivando a coprire più del 15% del territorio nazionale per quanto riguarda l’attività mineraria e il 48,6% (dati del febbraio 2010) della regione amazzonica per ciò che concerne petrolio e gas.

È in programma il rilascio di concessioni che in totale copriranno fino al 72% del territorio amazzonico peruviano. Alcune di queste zone si sovrappongono ai territori dei popoli indigeni e aree protette. Da quindici anni il Perù ha ratificato la Convenzione 169 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) sui Diritti dei Popoli Indigeni che stabilisce che il governo nazionale deve cercare il consenso di tali popoli per decretare misure politiche che possano colpirne gli stili di vita e tradizioni. Nella pratica, nei migliori dei casi in Perù si sono realizzati alcuni studi e consultazioni e sono state previste alcune misure di mitigazione dei danni, però mai si è cercato di ottenere il consenso in armonia con lo spirito del Convegno 169 della ILO e della Dichiarazione dell’ONU sui Diritti dei Popoli Indigeni, anch’essa riconosciuta dal Perù.

Dopo quasi un anno di lunghi e intensi giri di consultazioni, dibattiti e negoziazioni, finalmente è stata approvata dal Congresso peruviano la Legge sulla Consultazione dei Popoli Indigeni e Originari che ha come obiettivo quello di raggiungere il consenso della popolazione indigena sulle politiche pubbliche che le concernano nel rispetto della Dichiarazione dell’ONU e della Convenzione della OIL.

Tutte le istituzioni e le organizzazioni di diritti umani che hanno accompagnato il processo di dibattiti e negoziazioni, sono molto soddisfatti per il risultato ottenuto. Evidentemente si continuerà a vigilare affinché le misure amministrative offrano tutte le garanzie per un’effettiva e rapida attuazione della legge. In questo modo si dovrebbero evitare o per lo meno diminuire simili conflitti e non mediante misure repressive che erano solito applicarsi e che continuano ad essere adottate in alcune occasioni, ma utilizzando una nuova pratica democratica.

Firmano :

Della Piattaforma Europa Perú :

Asociación pro Derechos Humanos de España, Broederlijk Delen, CATAPA, Commission Justice et Paix Belgique francophone, Entraide et Fraternité, Informationstelle Peru, Koepel van de Vlaamse Noord-Zuidbeweging – 11.11.11 vzw, Plataforma Qatary Peru, Peru Kommittén för MR.

La Piattaforma Europa Perù (PEP) è una rete di associazioni della società civile europea che coordina azioni di lobbyng con le associazioni partner peruviane per sensibilizzare tanto al pubblico europea come la classe politica dei nostri paesi sui temi dei diritti umani e sviluppo in Perù. La PEP promuove il rispetto delle raccomandazioni della CVR.

Organizzazioni belga :

Centre Avec, Centre Tricontinental (CETRI), CNCD – 11.11.11., COPERBE, El Andino, Esperanza TM, Identité Amérique Indienne, Plataforma Perú Bélgica, Service de Formation et d’Information sur l’Amérique latine (SEDIF).

Informazioni e fotografie di alta qualità dei fatti di Bagua:

www.catapa.be,

, , , , , , , , , ,