Menu 2

Silvio Berlusconi, un presidente antiamericano

La destra italiana, per la prima volta dalla caduta del fascismo, ha votato contro il volere degli Stati Uniti. La destra italiana, per usare un loro argomento retorico, "ha voltato le spalle ai nostri soldati all’estero". Ma non è un fatto di portata storica. Anzi…

Silvio Berlusconi, e con lui Gianfranco Fini, non votando il finanziamento della missione in Afghanistan, hanno fatto una sciocchezza politica di proporzioni colossali, riportando una sconfitta politica gratuita e per loro del tutto evitabile e distruggendo la loro residua immagine.

Soprattutto, oggi, hanno dimostrato di essere votati solo al piccolo cabotaggio, alla politica del mezzuccio, alla ricerca dello sgambetto a tutti i costi. E’ la stessa politica di piccolo cabotaggio che, imponendo la "porcata" di Calderoli, ha obbligato, contro ogni interesse della nazione, l’Italia a cinque anni di maggioranze fragili.

Errori così grossolani Silvio Berlusconi non ne aveva mai fatti. Il tempo gli scade fra le mani e sente che la rivincita che vuole la può ottenere solo giocando d’azzardo e a spese del paese. Ha bluffato e a perso in una mano dove aveva messo sul piatto valori sacri per la destra come il rapporto con gli Stati Uniti e l’appoggio alle missioni all’estero.

Oggi davvero Silvio Berlusconi potrebbe essere finito.


Technorati Parole chiave: , , ,

, , , ,